Lavori

Resine e microcementi per rivestimenti continui

Il pavimento in cemento (MICROCEMENTO) è un pavimento senza fughe composto da un polimero liquido e da una particolare miscela cementizia. Il microcemento vede le sue prime apparizioni negli Stati Uniti, quando le vecchie fabbriche iniziarono ad essere trasformate in moderni loft e il pavimento microcemento era scelto proprio per mantenere quel caratteristico effetto cemento industriale. È stato poi scelto dai grandi marchi di moda e sport per rivestire i propri negozi, grazie alle sue doti di estrema resistenza al traffico e durabilità. Oggi il microcemento è molto utilizzato anche in casa, perché consente di creare superfici senza fughe e può essere applicato in soli 3 mm di spessore su svariati materiali; per rivestire il pavimento, il muro, ma anche per inconsuete applicazioni:

  1. Pareti in cartongesso o in muratura
  2. Scale
  3. Vasche e box doccia
  4. Mobili
  5. Caminetti
  6. Banconi
  7. Tavole ed altri elementi d’arredo

Le RESINE per pavimenti solitamente identificano quelle pavimentazioni che si ottengono mediante resine autolivellanti a colata ed erano inizialmente utilizzate per proteggere le superfici di fabbriche e laboratori chimici, industrie alimentari, celle frigo e macellerie. Oggi, sebbene il loro utilizzo sia più idoneo all’ambito industriale, la resina epossidica è diffusa anche a livello residenziale, per la sua capacità di creare pavimenti continui, cioè senza fughe.

Comunque, sono pavimenti decorativi che hanno diverse caratteristiche in comune, tra queste spiccano per maggior rilevanza:

  1. Sono pavimenti moderni, senza fughe ad effetto continuo
  2. Sono rivestimenti di basso spessore (pochi millimetri)
  3. Sono personalizzabili nei colori e negli effetti (in modi differenti)
  4. Sono resistenti agli agenti atmosferici (utilizzando trattamenti differenti)
MICROCEMENTI
RIPRISTINO DI PAVIMENTAZIONE INDUSTRIALE A MEZZO DI RESINA A SPESSORE IN STABILIMENTO PRODUTTIVO
RIVESTIMENTO IN RESINA